impredo-10-bianco

Via di Bravetta – Polo per l’Infanzia

Un progetto innovativo e sostenibile che integra il nuovo edificio con il verde circostante interamente riqualificato

Ad Impredo sono stati affidati i lavori di realizzazione di un Polo per l’Infanzia, composto da un asilo nido e scuola materna, la realizzazione della Piazza Belvedere di accesso alla Riserva Naturale della Valle dei Casali ed interventi di natura paesaggistica e funzionale sulla pineta esistente, sui percorsi e sulle aree di accesso alla Riserva medesima. Le aree interessate dagli interventi hanno una superficie complessiva pari a circa 23.370mq, dei quali circa 5.000 mq sono costituiti dall’area per la realizzazione del Polo per l’infanzia e circa 18.350mq sono invece destinati dalla realizzazione della Piazza Belvedere e delle sistemazioni esterne. Il progetto del Polo per l’infanzia integrato alla Piazza Belvedere è immaginato come un ideale continuum tra gli elementi naturali di margine della Riserva naturale (le macchie boscate residuali, gli antichi tracciati che congiungono i casali storici disseminati sul territorio) ed il fronte urbano attestato lungo Via di Bravetta.

Indirizzo Via di Bravetta, n.415, Roma, Italia - 00164 - Italia

Gallery

Gli Highlights

Inizio Lavori

2023

Fine Lavori

2025

Stato del progetto

In Corso

Destinazione

Opere Pubbliche

Incarico

General Contractor e Appaltatore

Importo

50000000€

Importo

50000000€

Importo

50000000€

Importo

50000000€

Importo

50000000€

Importo

50000000€

L'intervento di Impredo

L’intervento di Impredo prevede: Cantierizzazione, Scavo e fondazioni, Fondazioni in Cemento armato, Struttura in elevazione in legno, Impianti Civili, Impianti speciali (Installazione UTA e Fotovoltaico), Finiture, Opere di completamento, Allacciamento utenze e imbocco in fogna, Collaudo.
Una rigenerazione urbana di un’area abbandonata da anni che ospiterà uno spazio per l’infanzia perfettamente integrato con il verde circostante.
Daniele D’Orazio
test alt

Un edificio moderno progettato e pensato per i bambini

Il Polo per l'infanzia, completo di spazi esterni pertinenziali, ospiterà un asilo nido per 60 bambini ed una scuola materna per 3 sezioni. L’ingresso è posto sul fronte sud, attrezzato con parcheggi pubblici. Gli ambienti sono organizzati attorno ad un ampio spazio centrale, illuminato da luce naturale attraverso un sistema di lucernari. Sul lato ovest sono situati i locali di servizio (spogliatoi e servizi igienici per il personale) ed il blocco cucina. Sul lato est, si trovano i tre nuclei per le diverse sezioni (piccoli, medi, grandi). Ogni nucleo è progettato come uno spazio autonomo e flessibile, adatto a svariate attività educative con gruppi di bambini e educatori. La scuola Materna, divisa in tre sezioni, è situata nella porzione più vicina all'ingresso all'edificio. Ha un ingresso dedicato sul fronte nord, servito da un'area di parcheggi pertinenziali. L’accesso è protetto tramite una struttura lignea che conduce all'atrio. Analogamente all'asilo nido, la materna è organizzata attorno a uno spazio comune, illuminato da un patio centrale. Questo spazio serve anche da ambiente esterno riparato per le attività libere dei bambini. Sul lato ovest, all'interno della parte rigida dell'edificio, sono situati servizi, blocco cucina, spazi per l'assistenza, deposito, lavanderia, spazi per gli insegnanti e laboratori con accesso autonomo per attività extrascolastiche o di quartiere. Sul lato est, proseguendo la sequenza delle aule dell'asilo nido, si trovano i nuclei delle tre sezioni, con affaccio sulle aree esterne verdi e vista sull'area boscosa. Ogni aula è dotata di spazi per attività pratiche, a tavolino e speciali.

Luce naturale e legno sono gli elementi che caratterizzano l'intero edificio

Il legno materiale protagonista dell'intero progetto

Sotto il profilo strutturale è stato scelto un sistema costruttivo in legno a telaio isolato per le pareti portanti, alternate a pilastri di legno o acciaio rivestito in legno all’interno dell’edificio, e una copertura con solaio ligneo e travi in legno lamellare e travetti secondari a vista, che scandiscono la sequenza degli spazi. Le controsoffittature sono, infatti, limitate ai soli spazi tecnici necessari per il passaggio degli impianti lasciando il tetto in tavolato di legno il più possibile a vista. Gli spazi interni sono caratterizzati, in generale, dalla massima ottimizzazione dello sfruttamento della luce naturale diurna, attraverso ampie vetrate e lucernari per ottenere una luce diffusa dall’alto negli spazi per le attività comuni. L'illuminazione naturale è garantita dalle grandi vetrate delle aule a tutta altezza dotate di sistema frangisole in metallo impacchettabile.

Legno utilizzato come materiale principale che insieme alla luce naturale offre un aspetto naturale all'intera struttura

test alt
test alt

La rigenerazione di piazza Belvedere collegata all'area urbana e a nuovi percorsi ciclopedonali

La piazza Belvedere costituirà l'area di accesso alla Riserva Natutale della Valle dei Casali, dove saranno realizzati percorsi verso il parco e il recupero della rete degli antichi tracciati di collegamento ai casali storici. Il concept di progetto deriva dallo studio delle geometrie architettoniche del complesso del Buon Pastore, e in particolare dalla cupola di Brasini, le cui proporzioni sono riproposte nel disegno della pavimentazione. Il ’cerchio’, quasi fosse proiettato a terra, si duplica e si scompone creando giochi di pavimentazione e individuando diversi ambiti funzionali come le aree per la sosta e la contemplazione del panorama della Valle. Inoltre, ci saranno aree attrezzate per il gioco e l’attività. Il progetto si completa con la realizzazione di una rete di percorsi ciclopedonali tra cui ci sarà il recupero degli antichi tracciati di accesso ai casali storici presenti sull'area da realizzare attraverso il diradamento della vegetazione esistente. Prevista anche la realizzazione di tracciati secondari, attrezzati con aree di sosta, con il compito di unirsi agli antichi tracciati recuperati per garantire l’utilizzo ricreativo dell’area.

Geometrie architettoniche che riprendono la cupola del Brasini e la rinascita degli antichi tracciati che collegano l'area urbana alla Riserva

test alt

Aggiungi qui il testo dell'intestazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Aggiungi qui il testo dell'intestazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

test alt