impredo-10-bianco

Tor Fiorenza

Innovazione edilizia nella tecnica costruttiva

L’intervento di Impredo ha previsto la realizzazione di una struttura in cemento armato di edificio residenziale composto da dieci piani totali ripartiti nel modo seguente: tre piani interrati adibiti a parcheggio, un piano terra ad uso residenziale e uffici e 6 piani in elevazione fuori terra esclusivamente ad uso residenziale. L’edificio si trova nel Comune di Roma, II Municipio in Via di Tor Fiorenza.
L’edificio è stato realizzato tramite la tecnica del top-down, che prevede di non scavare tutta l’altezza necessaria alla realizzazione dei piani interrati, ma di realizzare prima il solaio del piano terra per poi andare a scavare al di sotto di esso e realizzare i solai interrati. Questo è stato possibile tramite la realizzazione di pali a supporto delle solette da realizzare, mentre l’elevazione è costituita da pilastri in falso che partono dalla soletta del piano terra. Il corpo di fabbrica dell’edificio è composto da strutture in cemento armato con pilastri travi e setti sismo-resistenti. Lo scheletro strutturale è costituito prevalentemente da pilastri di varie dimensioni sui quali poggiano solette piene in cemento armato. A partire dal solaio di piano primo per tutta l’elevazione sono presenti travi ricalate situate intorno ai corpi scala: questo aumenta il numero e la tipologia di travi negli ultimi tre impalcati dove abbiamo sia travi a spessore che ricalate. I setti sono in parte a tutta altezza, in parte presenti esclusivamente all’interrato. I lavori iniziati nel gennaio del 2022 finiranno entro il 2024.

Committente Reloaded S.r.l.
Sito Web N.D.
Indirizzo Via di Tor Fiorenza, 35, Roma, RM, Italia - 00199 - Italia

Gallery

Importo

4.000.000,00 €

Inizio Lavori

2022

Fine Lavori

2024

Stato del progetto

In Corso

Destinazione

Direzionale

Incarico

General Contractor e Appaltatore

Importo

50000000€

Importo

50000000€

Importo

50000000€

Importo

50000000€

Importo

50000000€

Importo

50000000€

L'intervento di Impredo

Cantierizzazione, Scavo e fondazioni, Cemento armato, Impermeabilizzazioni. Opere provvisionali, Movimenti di terra, Fondazioni, Struttura di contenimento, Struttura in cemento armato, Impermeabilizzazioni pareti controterra.
I tempi di realizzazione delle opere di impermeabilizzazione sono stati “velocizzati” grazie all’utilizzo di additivi specifici.
Daniele D’Orazio
test alt

Tempi di realizzazione rapidi grazie a tecniche innovative

Per realizzare le opere di impermeabilizzazione delle pareti controterra, non sono stati eseguiti i tradizionali lavori di posa delle guaine impermeabili, ma sono stati utilizzati additivi nel calcestruzzo, che consentono di rendere il materiale impermeabile. Il vantaggio di tale scelta è quello di velocizzare i tempi, eliminando una lavorazione ed accorparla alla fase di getto del cls. Unitamente alla tecnica del top-down, anche questa impermeabilizzazione permette di effettuare i lavori in maniera più rapida rispetto ai sistemi tradizionali.

Materiale innovativo e tecnica del top-down per ridurre i tempi di realizzazione in totale sicurezza

Valutazione del rischio sismico

Il progetto è stato oggetto di un'attenta analisi sismica, al fine di ottenere una dichiarazione di affidabilià. Lo stato tenso-deformativo indotto dai carichi statici e dinamici sugli elementi strutturali è stato valutato con il metodo degli spostamenti, per cui la struttura è stata schematizzata in tanti elementi connessi in un numero prefissato di punti, denominati nodi e definiti dalle tre coordinate cartesiane, in un sistema di riferimento globale. Secondo la classificazione della Regione Lazio, l’edificio in esame, appartenente al Comune di Roma - Municipio II, ricade in zona sismica 3A, ovvero, zona con pericolosità sismica bassa, che può essere soggetta a scuotimenti modesti. Per contenere le incertezze e garantire un buon comportamento della struttura sotto le azioni sismiche è stato rispettato il criterio di gerarchia delle resistenze, quindi, sono stati adottati provvedimenti specifici volti ad assicurare caratteristiche di duttilità agli elementi strutturali e alla costruzione nel suo insieme. L’analisi delle strutture, previo predimensionamento delle membrature, è stata effettuata mediante un modello solido tridimensionale agli elementi finiti, con il programma di calcolo PRO_SAP. Per quanto riguarda le caratteristiche del terreno di fondazione e la relativa schematizzazione, nel modello di calcolo è stata considerata la stratigrafia riportata nella relazione geologica ed è stato rappresentato il terreno con il modello alla Winkler.

La progettazione e le verifiche di sicurezza sono state eseguite con i metodi della scienza delle costruzioni

test alt
test alt

Aggiungi qui il testo dell'intestazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Aggiungi qui il testo dell'intestazione

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

test alt